Conto Zero Spese

Molte banche offrono oggi tra i loro prodotti almeno un conto corrente a zero spese, cioè senza commisioni e spese fisse, o con un canone mensile molto basso.

Si tratta in genere di conti on line che permettono di effettuare molte operazione gratis via internet o telefono e a volte, con il pagamento di una commissione, anche allo sportello.

Alcuni conti prevedono l’abbattimento totale delle commissioni solo al verificarsi di certe condizioni, quali ad esempio la giacenza in conto di un importo minimo o l’accredito dello stipendio, mentre altri forniscono gratuitamente soltanto alcuni servizi.

L’imposta di bollo conto corrente di € 2,85 per mese, pari a € 8,55 per trimestre e € 34,20 per anno, è sempre addebitata al cliente, salvo rari casi come il Conto Corrente Arancio che non fa pagare il bollo conto corrente se accrediti sul conto lo stipendio o hai un saldo medio di almeno € 3.000.

Da tenere presente che se al conto è collegato un deposito titoli verrà addebitate anche l’imposta bollo titoli di € 34,20 all’anno rapportate ai mesi di deposito.

Questi sono i conti online esaminati.

CONTO CORRENTE CON ZERO SPESE FISSE: non hanno canone e forniscono gratuitamente diversi tipi di operazione che possono variare molto da un conto all’altro.

 

CONTO CORRENTE CON CANONE FISSO MOLTO BASSO: meno di € 4,00. al mese, comprendono nel canone diversi tipi di operazione che possono variare molto da un conto all’altro.

 

CONTO CORRENTE CON ZERO SPESE FISSE AL VERIFICARSI DI CERTE CONDIZIONI: forniscono gratuitamente diversi tipi di operazione che possono variare molto da un conto all’altro.

  • Fineco, con canone mensile da € 5,95 a zero se accrediti lo stipendio o con un versamento mensile di € 1.500
  • Riflex Banca Mediolanum, con canone mensile pari a 0 oppure massimo a 5 euro al mese a seconda della giacenza media annua che hai sul conto corrente e dal patrimonio in gestione con Banca Mediolanum.